martedì 23 giugno 2009

AIMEE MULLINS: pistorius in gonnella

donnamoderna.com/stampaalfemminile/2009/06/19/aimee-mullins-una-pistorius-atleta-e-attrice

<<“Laddove gli altri vedono una limitazione, io vedo una possibilità”. Forse sta tutta qui la forza di un individuo: avere il punto di vista diverso da cui vedere una situazione. Anche un handicap. Aimée Mullins, l’autrice di questo aforisma, la forza ce l’ha avuta tutto, tanto che in questi giorni è stata ospite del Taormina Film Festival proprio come relatrice del dibattito “Chi ha paura delle donne forti?”.
33enne americana a cui sono state amputate le gambe sotto il ginocchio a un anno, è modella, attrice, musa dello stilista Alexander McQueen e dell’artista Matthew Barney. E anche atleta: ha corso contro i “normodotati”, ha partecipato alle Paralimpiadi di Atlanta e stabilito i record dei cento metri e del salto in lungo. E sfoggia protesi diverse a seconda della serata, come fossero un indumento da abbinare: arti di legno, intagliate a mano, gambe effetto medusa, gambe di vetro
“Se pensiamo che ogni disabilità umana ha lo scopo di nutrire la creatività e ispirare grandezza, siamo in grado di realizzarci a dispetto di qualunque difficoltà”: dice. Ah, dimenticavo, Aimée è anche testimonial. Della vita.>>

2 commenti:

Nervo ha detto...

meraviglia, non conoscevo la storia di questa grande donna, grazie! :)

PATRIZIA ha detto...

Ci sono tantissime e tantissimi aimee mullins. Sono invisibili spesso ma riempiono la speranza dell'uomo e del futuro